ECONOMIE DI SCALA, AGGIORNAMENTO

vaso

Oggi ho ricevuto l’aggiornamento periodico circa il protocollo di propagazione in vitro del vetiver: ecco le novità: non ci sono stati problemi di batteriosi o virosi e credo che in un solo caso si sia resa necessaria una ri-sterilizzazione; le gemme estratte hanno cominciato a riprodursi e tra circa un mese cominceranno la fase di moltiplicazione seguita dall’indurimento in serra delle prime piante. Verrà prodotto un primo lotto pilota che verrà collaudato in campo dalla fine della primavera. Probabilmente quindi alla fine dell’estate avrò dati ceti ed obbiettivi da diffondere su questo promettente capitolo. Mille grazie ai professionisti che si stanno prodigando con genuino desiderio di conoscenza.

Vetiver: economie di scala

Nell’ottica di rendere la tecnologia legata all’impianto di siepi vegetative sempre più accessibile a tutti e sempre più competitiva, da oggi Vetiver Sardegna inizia un nuovo percorso di studio: la produzione di piante in laboratorio con micropropagazione.

L’obbiettivo è di ridurre il costo della singola pianta il più possibile, per poter realizzare economie di scala ed uniformare il prodotto ad uno standard che renda facile la meccanizzazione. Con questo metodo si vedranno abbattuti i principali ostacoli economici alla diffusione della tecnologia VGT: i costi legati alla manodopera ed all’acquisto del materiale di propagazione.
La prossima stagione di coltivazione sarà devoluta alle prove di meccanizzazione con un accurato conteggio dei costi sostenuti ed un confronto con i principali metodi di consolidamento, recupero ambientale, ecc.

Ieri 5 Novembre è stato firmato un importante accordo preliminare con uno dei più grandi vivai di produzione di piante da frutto: ho trovato dei validissimi alleati, innamorati del loro lavoro che renderanno possibile la realizzazione di questo grande progetto. In primavera, dopo una fase preliminare di studio del materiale vegetale, potremo quantificare insieme il beneficio che ne deriverà.